Traversata Cambrena 3606m e Arlas 3375m

La montagna si sta rapidamente scrollando di dosso la neve residua di primavera.

Inseguiamo l’ombra e la neve portante al riparo dal calore dei raggi solari, mantenendoci il più possibile sul filo di cresta, lontani dai versanti battuti da continue valanghe spontanee a debole coesione.

Su questi terreni d’alta montagna, con zero termico proiettato verso i 5000m, l’unica cosa certa è che una nuova e inattesa condizione si svela ad ogni passo.

Lascia un Commento